• Narrow screen resolution
  • Wide screen resolution
  • Wide screen resolution
Interviste
Interviste televisive PDF Stampa E-mail
Christian Floris intervista Alessandra Orsolato durante la trasmissione "Se Scrivendo" Guarda il video
 
Associazione Nuovi Autori PDF Stampa E-mail
Scritto da Elisabetta Bilei   

Immaginate un giardino.
Rigoglioso, ricco di fiori sbocciati e colorati, i cespugli ben tenuti e il prato accuratamente tagliato. Uno spettacolo, insomma.
Ma dietro a uno spettacolo del genere, c’è sempre qualcuno.
Qualcuno che si prende cura di ciò, qualcuno che ci lavora sapientemente e pazientemente, qualcuno che ama quello che fa e che lo fa proprio perché lo ama. Un giardiniere, insomma. Noi oggi parleremo con uno di loro.
Solo che i fiori saranno parole, i cespugli pause, il prato una storia.
E il giardiniere, una scrittrice.
Alessandra Orsolato il suo nome, l’Arco di Eros quello del suo giardino.

 

AlessandraTi senti più artigiana o artista delle parole e perché?
Né l’uno né l’altro. Sono convinta che le parole possano regalare a chi le ascolta o le legge sensazioni potentissime, nel bene e nel male. Con le parole puoi ferire, con le parole puoi amare, con le parole puoi divertire.
A mio avviso le parole non sono contrapposte ai fatti ma sono esse stesse fatti, proprio perché sono in grado di provocare in noi le medesime reazioni che procurano i fatti.
Tutti usano quotidianamente parole per comunicare i bisogni e le necessità ordinarie mentre solo alcuni le utilizzano per dare sfogo a bisogni più profondi dei quali non conoscono la radice e forse a volte nemmeno l’esistenza. Io sono semplicemente una di queste persone.